IL SOLDATO FANFARONE TESTO PDF

download PDF Il Soldato Fanfarone Testo Latino A Fronte book you are also motivated to search from other sources. Lessico In “Enciclopedia. Il soldato fanfarone. Testo latino a fronte by T. Maccio Plauto and a great selection of similar Used, New and Collectible Books available now at AbeBooks. : Il soldato fanfarone. Testo latino a fronte () by T. Maccio Plauto and a great selection of similar New, Used and Collectible.

Author: Shaktilkree Samulabar
Country: Lesotho
Language: English (Spanish)
Genre: Politics
Published (Last): 11 December 2010
Pages: 152
PDF File Size: 3.58 Mb
ePub File Size: 17.89 Mb
ISBN: 774-3-56924-368-7
Downloads: 18972
Price: Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader: Akisar

Dopo un iniziale disappunto, le donne decidono di “sacrificarsi” per la patria, e anche la moglie del Faraone non si tira indietro per una Ma un corteo di donne pompeiane immediatamente gli sfila davanti con l’intento di sedurlo, secondo i piani di Patacca.

Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. I caratteri dei due innamorati contrastano: Il Vesuvio erutta e i Pompeiani restano affascinati a guardare questo speciale spettacolo pirotecnico.

Read il-soldato-fanfarone-testo-latino-a-fronte

Il papiro recita “Anima dell’anima mia, sono disceso al primo albergo di Pompei, l’Albergo della Stella! Nel frattempo in scena si assiste ad uno scambio di effusioni amorose tra un Coro di Pompieri e di Serve pompeiane Formose, formosissimea cui si aggiunge il frizzante duetto d’amore tra Pipa e Calpurnia Del cor imperatrix.

Patacca fa da guida al Faraone e alla sua sposa fra gli scavi pompeiani, sempre pronto a rifilargli qualche Lalage, scambiando Giove per un semplice scrivano, essendo analfabeta gli chiede ossequiosamente di leggergli un papiro inviatogli da Aribobolo Io chiedo dove leggono le lettere.

  ERICH VON DANIKEN CHARIOTS OF THE GODS PDF

Non manca di soldsto di aver fra le mani addirittura il biberon con cui furono allattati Romolo e Remo, bistrattando malamente la leggenda della lupa, ritenendola una “fandonia”. I Pompeiani sono terrorizzati Tuoni!

Books by Mario Scàndola

L’orchestra era diretta da Ezio Virgili. Si odono da lontano squilli di trombe: Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.

Luigi Illica e Ettore Romagnoli. Nel cast si annoverano: Anche Aribobolo, desideroso di incontrare la sua Lalage, chiede informazioni a Macrone, il quale, come al solito malignamente, indirizza male anche lui. Ovviamente l’irascibile soldato corre alle terme furibondo, distruggendo ogni cosa alla ricerca della fanciulla.

Results for Plauto | Book Depository

Umberto Giordano e Alberto Franchetti. Alla prima rappresentazione l’operetta fu accolta con grande successo. Intanto i soldati d’Africa, guidati da Aribobolo, giungono tetso a Pompei, contenti del meritato riposo e della pensione di guerra che riceveranno dopo le loro fatiche in guerra Qui deponiamo il brando.

Ma se a Lalage penso.

In altre lingue Aggiungi collegamenti. Estratto da ” https: Eoldato, leggendo il papiro, scopre che si tratta di una lettera d’amore, e se ne va via indignato dopo aver gettato il papiro in casa del sacerdote Aricia. E’ il nuovo scavo preparato!

Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Giove vede da lontano la sua amata col rivale Aribobolo, e se ne dispera. Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. Teatro La Pariola di Roma. Ma Patacca decide comunque di tentare, promettendo a Giove “l’astratto e non il concreto”.

Patacca si trova costretto a rivelare a Lalage il suo piano, malriuscito. Il cielo tuona e finalmente Giove, accompagnato soldaato Ganimede, coppiere degli dei e suo factotum personale, scende a Pompei.

  KAPUSTIN 8 CONCERT ETUDES PDF

Giove, indeciso sul da farsi, viene convinto da Patacca a salvare il suo rivale prima che finisca arrosto nell’eruzione. L’operetta fu rappresentata per la prima volta al Teatro La Pariola di Roma il 5 luglio Sulla scena compare Lalage, sconsolata per non aver trovato ancora il suo Aribobolo: Patacca, dunque, promettendo dramme a Lalage, le chiede collaborazione ad un suo piano: Intanto Giove e Ganimede sono pronti a partire, recando al guinzaglio l’irrequieta Aquila.

Giove, ignaro e folle di passione, accetta anche gratuitamente; Ganimede, intanto, se la ride ben sapendo che “la vecchia volpe non perde il vizio original”. Decide dunque di “salvare cavoli e caproni”, consegnando una tazza di cecubo a Lalage e consigliandole di offrirla al dio, di modo che la sua tentazione amorosa sparisca per sempre. Il Nume, tornato con Aribobolo, beve il filtro a sua insaputo; rinsavito immediatamente, benedice i due novelli sposi, e saluta definitivamente Pompei, non prima che Ganimede si sia fatto indicare la strada per l’Olimpo dal solito strampalato Macrone.

Giove va su tutte le furie e ordina a Ganimede di chiamare la sua Aquila e di “telegrafare” a Vulcano: Lalage si convince, e fattasi indicare la strada dal solito Macrone, attende i cenni di Patacca.